Ottimizzazione Google

Il termine ottimizzazione di Google è generalmente inteso come ottimizzazione dei motori di ricerca o SEO (abbreviazione di Search Engine Optimization). L’ottimizzazione di Google è diventata anche sinonimo di ottimizzazione dei motori di ricerca o SEO, poiché Google è ora il principale motore di ricerca su Internet nel mondo. Circa il 90 percento delle query di ricerca viene effettuato tramite Google, motivo per cui l’ottimizzazione di Google è così importante. Perché un buon posizionamento nelle SERP, ovvero i risultati organici di ricerca di Google, tramite l’ottimizzazione di Google può indirizzare grandi flussi di visitatori sul proprio sito web.

L’ottimizzazione di Google o l’ottimizzazione dei motori di ricerca è un settore del marketing dei motori di ricerca. L’ottimizzazione di Google o SEO è il tentativo di influenzare l’ordine dei risultati di ricerca di Google. Inoltre, la pubblicità sui motori di ricerca tramite Google AdWords o altre reti pubblicitarie è un altro aspetto del marketing sui motori di ricerca oltre all’ottimizzazione di Google. L’ordine degli annunci sopra, sotto e accanto ai risultati di ricerca, d’altra parte, non può essere influenzato dall’ottimizzazione Google o dall’ottimizzazione dei motori di ricerca, poiché qui altri fattori influenti svolgono un ruolo, come il prezzo dei clic e la percentuale di clic e non l’ottimizzazione di Google.

Fattori che influenzano l’ottimizzazione di Google

Google tiene un grande segreto su quali fattori sono importanti per l’ordine dei risultati di ricerca SERPS e quali no. Pertanto, l’ottimizzazione di Google o l’ottimizzazione dei motori di ricerca è sempre un po’ come frugare nella nebbia, soprattutto perché i criteri di ottimizzazione di Google o l’ottimizzazione dei motori di ricerca e la loro influenza sul posizionamento di Google sono in continuo cambiamento. Tuttavia, ci sono molte opzioni nell’ambito dell’ottimizzazione di Google e strumenti più o meno efficienti ed efficaci per influenzare le classifiche su Google tramite SEO. Desideriamo darvi una breve panoramica.

Prima di ciò, vogliamo riprendere il punto di costante cambiamento nell’ottimizzazione di Google. L’obiettivo di Google è quello di mostrare agli utenti i siti Web più utili per il termine di ricerca inserito, al fine di fornire soluzioni a domande e problemi. Google, d’altra parte, non vuole che vengano visualizzati nelle prime posizioni i siti web che sono meglio spinti avanti tramite l’ottimizzazione Google o SEO. Almeno non fintantoché i siti web potenziati dall’ottimizzazione di Google o dall’ottimizzazione dei motori di ricerca non sono davvero utili e offrono buone informazioni. Pertanto, si tratta di un costante gioco di gatto e topo tra Google, che rivede periodicamente i criteri di classificazione, e gli operatori di siti Web che effettuano un’ottimizzazione Google. Ad esempio, per molto tempo il PageRank introdotto da Google è stato un importante criterio di classificazione e quindi importante per l’ottimizzazione Google. Oggi svolge solo un ruolo minore o nullo nell’ottimizzazione dei motori di ricerca o nell’ottimizzazione Google.

Ottimizzazione Google Onpage

Sotto ottimizzazione Onpage vengono raggruppati tutti i fattori che possono essere modificati e migliorati sulla propria pagina Web nell’ambito dell’ottimizzazione Google. Questo include prima di tutto il contenuto. Una delle premesse principali dell’attuale ottimizzazione Google è “Content is King”. Google premia i contenuti scritti e redatti di alta qualità anziché l’ottimizzazione Google di poco costo. Il motore di ricerca preferisce i contenuti scritti per i lettori e non quelli scritti come ottimizzazione Google per il motore di ricerca. Pertanto, una preparazione e una presentazione ottimizzata del contenuto, inclusi testi, enumerazioni, immagini, citazioni, tabelle, messa in risalto e altro, è la base per l’ottimizzazione Google. Ma altre cose come il tag del titolo e in misura limitata le meta informazioni consentono l’ottimizzazione Google, anche se i meta tag avevano prima un’influenza significativamente maggiore rispetto a oggi.

L’ottimizzazione Google Onpage include anche altri fattori. Ad esempio, è importante per Google che i siti Web siano ottimizzati non solo per gli schermi dei PC, ma anche per altri dispositivi come smartphone e tablet. Ciò è particolarmente importante per le mobile SERP e non deve essere trascurato nell’ambito di un’ottimizzazione Google. Anche il tempo di caricamento di un sito Web e la sua struttura dovrebbero essere affrontati nell’ambito dell’ottimizzazione dei motori di ricerca o dell’ottimizzazione Google, poiché anche questi sono fattori importanti per la valutazione e quindi per la classifica. Pertanto, per un’ottimizzazione Google il sito Web dovrebbe essere messo in ordine e il peso non necessario, come script inutilizzati e comandi CSS superflui, dovrebbe essere eliminato. La configurazione e le prestazioni del web server hanno anche un impatto sui tempi di caricamento ed è quindi importante per SEO e per l’ottimizzazione Google.

Ottimizzazione Google Offpage

Il secondo componente fondamentale dell’ottimizzazione Google è l’ottimizzazione Offpage. Si tratta di tutti i fattori di classifica SEO dell’ottimizzazione Google che non si trovano sulla propria pagina e quindi non necessariamente nella propria sfera di influenza. Tuttavia, esistono molte opzioni per l’ottimizzazione Google e per le misure SEO. Il fattore maggiore di ottimizzazione Google è la creazione di link. In passato, la costruzione dei link era dominata principalmente dallo scambio di link, successivamente sono comparsi l’acquisto e il noleggio di link. Tutti e tre i modi di ottimizzazione Google non sono più ben accetti da Google e costituiscono un motivo per sanzioni. Google preferisce una costruzione naturale dei link anziché l’ottimizzazione Google artificiale, ma questo può anche essere accelerato con competenza e la giusta ottimizzazione Google.

Anche i social media hanno un impatto notevole sull’ottimizzazione Google. Perché svolgono un ruolo nelle classifiche nelle SERP dei motori di ricerca. Pertanto, questa area non dovrebbe essere dimenticata nell’ottimizzazione Google. Ciò comporta anche due vantaggi, poiché una buona strategia sui social media non solo porta vantaggi nell’ottimizzazione Google, ma anche visitatori reali e quindi più vendite. Google è interessato a ciò che sta accadendo sul social web, quindi dovresti fare lo stesso anche tu con l’ottimizzazione Google. Più fan, più follower e più Mi piace ha il tuo sito Web e i tuoi contributi possono essere mostrati sul social web, ovvero su Facebook, Twitter, il social network di Google Google Plus e Co, maggiore è l’influenza sull’ottimizzazione Google.

Tuttavia questo era lontano dall’essere un fattore importante per l’ottimizzazione Google. Google probabilmente raccoglie alcune decine di criteri che dovrebbero essere presi in considerazione nell’ottimizzazione Google. L’ottimizzazione di Google include anche il tempo di permanenza su una pagina e il numero di pagine visualizzate durante la visita dell’utente. Perché queste sono anche cifre chiave che forniscono a Google informazioni sul contenuto e sul valore di una pagina che solo i robot del gigante dei motori di ricerca difficilmente riescono a catturare – importante saperlo per l’ottimizzazione Google.

Condividi questa pagina