AdWords

Google AdWords, un gioco di parole dall’inglese adverts (annunci) e words (parole), è una rete pubblicitaria del motore di ricerca americano Alphabet Inc, in precedenza Google Inc. Gli inserzionisti possono inserire annunci pubblicitari per le loro pagine Web e prodotti, che si basano in particolare sui risultati del motore di ricerca di Google. Inoltre, gli annunci compaiono anche su altri siti Web dell’azienda e su siti di terzi che si sono registrati come partner con AdSense e generano entrate che Google trasmette loro in modo proporzionale.

Con Google AdWords, gli inserzionisti possono beneficiare dell’enorme portata del motore di ricerca di Google e inserire annunci pertinenti per i loro prodotti. Come partner registrato di Google AdWords, gli annunci pubblicitari sotto forma di banner di testo e grafici possono essere posizionati in varie dimensioni predefinite. Possono essere memorizzate delle parole chiave, per le quali gli annunci vengono visualizzati in tema con l’argomento. Ciò riduce gli sprechi e rende AdWords uno degli strumenti di marketing online più efficaci sul mercato. Solo quando un ricercatore inserisce termini di ricerca pertinenti su Google o quando una pagina non di Google tratta un argomento adatto per un annuncio, allora vengono visualizzati gli annunci corrispondenti. Negli ultimi anni Google ha continuato a espandere e perfezionare le opzioni per gli annunci nella rete di Google AdWords, in modo che oggi, ad esempio, la pubblicità possa essere limitata a utenti in determinate regioni o a visualizzazioni da dispositivi specifici.

AdWords addebita pro Klick

Gli annunci nella rete AdWords vengono fatturati in base al metodo Pay per Click. Ciò significa che la semplice visualizzazione di un annuncio non comporta alcun costo per gli inserzionisti. Google addebita una commissione solo se un utente fa clic su un annuncio e raggiunge quindi il sito Web dell’inserzionista. Secondo Google, i posti per gli annunci pubblicitari nei risultati di ricerca di Google e di altri siti Web verranno venduti all’asta. Oltre al prezzo pagato per clic, da qualche tempo è stato incluso nel posizionamento degli annunci il punteggio di qualità. Con questo Google cerca di valutare gli annunci in base all’interesse che presentano e di includere questo interesse nella determinazione dell’ordine. Un fattore è, ad esempio, la percentuale di clic, ovvero la frequenza con cui viene fatto clic su un annuncio rispetto al numero di comparizioni.

Google ha annunciato AdWords nell’ottobre 2000 per monetizzare principalmente i suoi risultati di ricerca. All’epoca circa 350 inserzionisti avevano sottoscritto la versione beta di Google AdWords. Il nuovo servizio ha sostituito il cosiddetto programma di sponsorizzazione Premium di Google, che fu pubblicato nell’agosto 2000. Nel corso degli anni sono stati apportati vari aggiustamenti e modifiche. Dopo che Google AdWords fu inizialmente pubblicato solo in inglese, sono state aggiunte gradualmente altre lingue. Queste includevano, tra le altre, tedesco, francese e spagnolo. Nel febbraio 2004, Google ha fatto un grande passo nel mercato asiatico offrendo AdWords in cinese.

Condividi questa pagina